logo_bin.jpg

15/12/2017

Valutatore Immobiliare Certificato, un’opportunità al passo coi tempi

di Giovanni Adelfi Amministratore Unico Borsa Immobiliare di Napoli

Negli ultimi anni abbiamo assistito nel nostro Paese ad un crescente interesse sul tema delle valutazioni immobiliari e sui compiti dei valutatori. La corretta determinazione del valore degli immobili ha una grande importanza per l’efficienza dell’economia nel suo complesso e il ruolo del valutatore assume la funzione di tutelare i cittadini nell'ambito del risparmio gestito e in generale dei prodotti finanziari, con sottostanti fondi immobiliari presenti, sul mercato.

L’esigenza, che sempre più si avverte nel mondo dell’economia e del mercato finanziario, è quella di stime professionali sugli immobili redatte secondo principi basati su standard che siano riconosciuti a livello internazionale. La globalizzazione dei mercati e i sempre più rilevanti interessi bancari e finanziari di natura internazionale richiedono una necessaria armonizzazione delle metodologie e delle procedure di stima a livello europeo.

E’ necessario pertanto diffondere questi standard di valutazione internazionalmente riconosciuti e verificare come siano stati interpretati ed adottati nel mercato delle valutazioni in Italia.

La norma UNI 11558 del 6 novembre 2014 si inserisce come strumento di garanzia per lo svolgimento di un’attività professionale che presenta risvolti di estrema importanza - al di là del mero valore economico del bene oggetto di valutazione - in funzione delle motivazioni che la rendono necessaria e soprattutto dei soggetti committenti, destinatari o semplicemente coinvolti, ad esempio: istituti di credito, tribunali, società immobiliari, fondi immobiliari e fondi pensione, società di leasing, organi di vigilanza, società di revisione, agenzie di rating, ma -in fondo- interessa sempre il cittadino-consumatore.

Essa definisce: "Il valutatore immobiliare possiede le necessarie qualifiche, conoscenze, abilità e competenze per esercitare l’attività di stima e valutazione immobiliare nel rispetto del codice di condotta. La competenza primaria del Valutatore immobiliare consiste nell’assoluta padronanza di tutte le procedure tecnico estimative finalizzate all’individuazione di ogni valore afferente la gestione, il possesso, la proprietà, la transazione, i diritti reali o di godimento dei beni immobiliari e dei beni mobiliari in essi contenuti. Trasversalmente, il Valutatore Immobiliare deve possedere specifiche competenze atte a poter definire e superare ogni criticità connessa all’Asset e Property Management dell’asse immobiliare. In particolare risultano fondamentali le competenze inerenti la buona padronanza della gestione e valorizzazione immobiliare."

La norma, pertanto, stabilisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del valutatore immobiliare allo scopo di rendere più affidabili le valutazioni, indispensabili per assumere decisioni fondamentali per le famiglie e per gli operatori professionali come: acquisto e vendita, interventi di ristrutturazione, credito ipotecario, operazioni di leasing, esecuzioni immobiliari, cause civili etc. Tra le competenze specifiche richieste, il valutatore deve aver maturato un’esperienza nel settore di almeno tre anni, sono inoltre richieste le conoscenze di Standard Internazionali, Europei e Italiani di valutazione immobiliare, principi di economia e mercati immobiliari, sistema catastale, fiscalità immobiliare, certificazione ambientale, competenze in diritto urbanistico, matematica finanziaria, statistica, scienza e tecnica delle costruzioni, comprensione della capacità dei Cash Flow relativi alla gestione degli Asset Immobiliari.

Il valutatore deve possedere le competenze necessarie ad effettuare la valutazione in modo appropriato, sia nella tecnica di rilevazione dei dati immobiliari e nell’applicazione dei procedimenti di stima, sia nell’audit immobiliare (due diligence immobiliare) e nel riesame dei rapporti di valutazione.

A livello nazionale, i valutatori immobiliari possono essere professionisti iscritti ad albi o registri (architetti, ingegneri, geometri, periti industriali, agronomi), società di valutazione immobiliare, agenti immobiliari, periti esperti iscritti presso le Camere di commercio, studi associati di professionisti. Oggi, l'attività professionale del Valutatore immobiliare è da intendersi ricompresa nell'ambito delle professioni non regolamentate o non organizzate in ordini o collegi, in base alla Legge n. 4/2013, che tra gli strumenti di qualificazione a disposizione del professionista, indica la certificazione rilasciata sotto accreditamento in conformità alle norme tecniche UNI.

La Certificazione è un’attestazione importante di conformità a standard e norme di riferimento di prodotti, processi, sistemi o persone eseguita da una terza parte indipendente. I vantaggi della Certificazione del Valutatore Immobiliare, ottenuta correttamente acquisendo o confermando il possesso dei requisiti di conoscenza e abilità riconoscibili e comprensibili da tutti, comportano:

- Maggiori opportunità lavorative

- Riconoscimento sul mercato

- Evidenze delle competenze

- Confronto con i concorrenti

La Borsa Immobiliare ha intrapreso un percorso di formazione professionale, in convenzione con Tecnoborsa SCpA, attraverso la programmazione di un corso teorico – pratico, funzionale per la preparazione anche ai fini del conseguimento della certificazione delle competenze del Valutatore Immobiliare ai sensi della Norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012 in base alla Norma UNI 11558:2014.

Il corso si terrà presso la sede della CCIAA di Napoli a fine gennaio, ove a completamento dello stesso si svolgerà l’esame di certificazione.

Lo scopo è la creazione di un elenco nazionale di valutatori certificati a disposizione del pubblico e del privato, indipendenti, competenti, capaci di dare agli immobili il loro corretto valore di mercato.

L’Europa ci obbliga a voltare pagina, bisogna colmare il ritardo accumulato dal nostro Paese e cerca di far effettuare nel prossimo futuro in Italia le valutazioni immobiliari in modo similare a come vengono ed a come verranno effettuate negli altri Paesi europei.

 

 

P.Iva 05263691213 | © 2014 Copyright B.I.N. | Design by Design Altravia Servizi srl