trasferimento.jpg

11/06/2018

Bonifiche e riqualificazione per una città dall’aspetto sempre più accattivante

CARMINE PISCOPO Assessore all’urbanistica del Comune di Napoli

Pubblico e privato avanti in maniera autonoma ma parallela. Denominatore comune una città più bella ed interessante. Bella da guardare, comoda da vivere e colorata da tante novità per renderla accattivante agli occhi dei turisti. Non è il paese dei balocchi, ma l’auspicio per una Napoli più vivibile. Fattori indispensabili questo per spingere decisamente verso l’alto anche i valori dell’intera filiera immobiliare. “Certo -spiega l’assessore all’urbanistica del Comune di Napoli Carmine Piscopo- vi è una correlazione univoca fra la riqualificazione degli edifici e il loro prezzo di mercato. Napoli è una città che per crescere ha bisogno di lavori di edilizia privata da affiancare agli sforzi che sta facendo anche la pubblica amministrazione. La manutenzione ha il suo valore, così come lo hanno gli interventi sulle infrastrutture. Ci sono interi quartieri che da anni non subiscono interventi di manutenzione e questo non aiuta la valorizzazione. Le facciate esterne hanno valore ed incidenza al pari dei servizi interni quali possono essere portierati, ascensori e climatizzazione o efficientamento energetico alla classe migliore

inquinante. Anche nella zona dell’ex manifattura dei tabacchi si proseguirà fino a  riconvertirla del tutto. A Scampìa saranno abbattute altre due vele, l’ultima superstite sarà utilizzata per una nuova sede della città metropolitana. Ogni giorno insomma Napoli si dà da fare per ritornare accattivante. L’auspicio è che presto i prezzi degli immobili possano virare verso l’alto ed anche il numero di abitanti tornare di nuovo al di sopra del milione come spetta ad una metropoli come la nostra”.

P.Iva 05263691213 | © 2014 Copyright B.I.N. | Design by Design Altravia Servizi srl